by
Settembre 27th, 2019

This post is also available in: enEnglish frFrançais deDeutsch pt-brPortuguês nlNederlands zh-hans简体中文

Una delle preghiere più significative per la venuta del Messia è:

ברוך הבא בשם ה ‘,
Baruch Haba b’shem Adonai

Beato Colui che viene nel nome del Signore.

Si trova DUE VOLTE nel vangelo di Matteo. La prima è l’accoglienza
incoraggiante della folla al momento dell’ “ingresso trionfale” a Gerusalemme.
Mentre Yeshua entra in città cavalcando un asino, la gente stende i  vestiti
sulla strada, agita rami di palma e grida:

“Hosha’-Na al figlio di David. Beato Colui che viene nel nome
del Signore!” – Matteo 21: 9

La seconda volta la troviamo pochi giorni dopo, mentre Yeshua predica a Gerusalemme, insegna a proposito della fine dei tempi e rimprovera i capi religiosi per la loro ipocrisia:

“O Gerusalemme, Gerusalemme, che uccidi i profeti e le pietre quelli che le sono mandati! … Ecco, la tua casa sarà distrutta, e io ti dico: ‘Non mi vedrai più fino a quando non dirai: Beato Colui che entra il nome del Signore!’  “- Matteo 23: 37-39

Due entrate condizionate

Quindi, abbiamo una “entrata trionfale” nel passato (Matteo 21)
e una nel futuro (Matteo 23). Quella futura si riferisce alla Seconda Venuta.
Sarà simile alla prima, ma molto più gloriosa e “trionfante”. Yeshua
tornerà su un cavallo bianco e sarà accolto da una grande moltitudine, raccolta
da ogni nazione.

Yeshua disse: “Non mi vedrai fino a …” Questo può essere visto sia come negativo che positivo, una punizione e una promessa. Prima di tutto, la città sarà distrutta. Successivamente, in qualche momento nel futuro sarà restaurata.

Dopo che sarà restaurata, verrà un tempo in cui il popolo di Gerusalemme lo
riceverà con le grida di ‘Baruch Haba!’ Non tornerà fino a quando ciò non accadrà. Tornerà quando succederà. Succederà. Questa è sia una profezia che un prerequisito.

Perché questi eventi devono accadere per primi? – Per lo stesso motivo per
cui ci devono essere due venute del Messia, una da soffrire come sacrificio
espiatorio; una per governare e regnare come re.

Dopo che Gesù fu crocifisso, la città dovette essere distrutta. A quel tempo
il messaggio di salvezza iniziò a diffondersi in tutto il mondo. Ora, dopo
molti anni, ogni nazione ha avuto l’opportunità di ricevere la salvezza. La
chiesa internazionale è cresciuta, composta da veri cristiani di ogni etnia.

Ora è il momento di ripristinare Israele, di essere pronti a ricevere nuovamente
il Messia Yeshua. Questa volta non solo Israele lo accoglierà di nuovo, ma
il resto delle persone di ogni tribù e lingua.

La prossima settimana condividerò il prerequisito internazionale per l’arrivo
di Yeshua.

Print Friendly, PDF & Email
By | 2019-10-16T14:42:02+00:00 Settembre 27th, 2019|0 Comments

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.