by
Maggio 15th, 2020

This post is also available in: English Français Deutsch Español Português 한국어 Nederlands Čeština Dansk

Il centro della nostra conoscenza

Inerranza biblica

Per i credenti di Yeshua, una volta giunti alla fede in Lui, il centro della nostra conoscenza di ciò che sappiamo, è la Bibbia. La Bibbia è la nostra rivelazione pienamente affidabile. Le parole infallibilità e inerranza sono usate come sinonimo di piena fiducia. Quando la Bibbia è interpretata correttamente, ci dà la vera verità su Dio, la creazione, il peccato, la salvezza, la morale, l’etica, i rapporti sessuali e molto altro ancora. La Bibbia ci fornisce una visione globale del mondo. Se accettiamo la Bibbia come inerrante, allora accettiamo ciò che la Bibbia dice su ogni argomento di cui parla. Non possiamo spiegare l’insegnamento biblico come un passepartout. Né possiamo rivendicare una nuova rivelazione dello Spirito per una nuova e autorevole dottrina. Lo Spirito può rivelare il significato del testo, ma solo la Bibbia ci dà l’insegnamento che ci viene richiesto di credere. Questa rivelazione deve essere dimostrata nel contesto della presentazione della Bibbia stessa.

Credere nella Bibbia in questo modo produce un’enorme sicurezza. Il miglior insegnante che abbia mai sentito su questo argomento è stato il defunto dottor Kenneth Kantzer. Ecco la spinta di base di ciò che ho imparato e che ancora credo.

  1. La base della dottrina della piena affidabilità biblica è l’insegnamento dello stesso Yeshua. Ogni volta che Yeshua citava le Scritture, risolveva l’argomento. Per Yeshua, “la Scrittura dice”, “Mosè dice” e “Dio dice” sono tutti equivalenti. Egli ci dice esplicitamente che “le Scritture non possono essere infrante” (Giovanni 10:35). In Matteo 5:17-19, Yeshua ci assicura la piena autorità duratura della Torah.
  2. 2 Timoteo 3:16 è un versetto molto importante e riassume l’insegnamento di Yeshua e degli apostoli: “Ogni Scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia”

La Bibbia deve essere interpretata. La pretesa d’inerranza è che ogni testo dice la verità secondo ciò che il testo pretende di insegnare. Il testo è di solito interpretato secondo ciò che l’autore intende dire. Questo è il lavoro collettivo tra uomo e Dio poiché entrambi sono coinvolti. Le parole stesse del testo sono ispirate, poiché solo le parole possono fare il punto del testo – questo è stato classicamente chiamato ispirazione verbale. Che tutta la Bibbia sia ispirata si chiama ispirazione plenaria.

Ciò non significa che tutti i testi della Bibbia siano ugualmente ispiratori. Qualcuno ha una genealogia dei numeri? Ispirazione non significa che la Bibbia parli sempre con precisione scientifica (anche se l’autore biblico pretende di insegnare qualcosa di scientifico, ciò è accurato).

Ciò che riteniamo affidabile è l’affermazione dell’insegnamento dell’autore.

Infine, i credenti istruiti della Bibbia affermano la rivelazione progressiva. Dio ha accolto la debolezza della generazione che ha ricevuto la Torah. Yeshua ha insegnato che il divorzio e senza dubbio anche altre disposizioni, erano accomodanti per quell’epoca. Tuttavia, quando studiamo un principio etico della Torah, nelle sue applicazioni nei profeti e poi nelle Scritture della Nuova Alleanza, otteniamo la piena comprensione dell’ideale nel cuore di Dio. Dio ha dato ordini all’antico Israele che non sarebbero stati dati nell’era della Nuova Alleanza. Sì, comprendiamo Dio e la Sua rivelazione molto meglio ora che abbiamo le Scritture della Nuova Alleanza e il suo insegnamento sul perdono, l’amore dei nemici e molto altro ancora. Tuttavia, l’ispirazione di tutta la Bibbia è la dottrina fondamentale per decidere ciò che dobbiamo credere e fare.

Print Friendly, PDF & Email
By |2020-05-15T22:22:14+00:00Maggio 15th, 2020|Commenti disabilitati su Il centro della nostra conoscenza – Inerranza biblica