by
Novembre 1st, 2019

This post is also available in: enEnglish frFrançais deDeutsch esEspañol pt-brPortuguês ko한국어 nlNederlands ja日本語 daDansk

A volte diventiamo così familiari con ciò che ci circonda che li notiamo a malapena. Conosciamo troppo bene la bellezza e anche le cose brutte. In Occidente, sono nate, vissute e morte generazioni influenzate da una visione del mondo con le sue origini nell’illuminismo – il movimento filosofico e intellettuale del 18 ° secolo che “sostituì Dio” con “ragione” e “conoscenza”. Oggi usiamo il termine “umanesimo secolare” per parlare dell’idea dell’umanità “morale” senza Dio. Nel nostro mondo secolare, Dio non ha più molto spazio nelle nostre scuole, università, imprese o governi. Ora questo sistema secolare si estende anche oltre l’Occidente, a causa della nostra società globalizzata e dei media moderni.

Al tempo di Yeshua, i Sadducei non credevano nel paradiso o nel soprannaturale – erano effettivamente incentrati sull’uomo, una prima forma di “umanismo secolare” – vedi l’insegnamento di Yeshua sul matrimonio e la risurrezione in Matteo 22: 23-33. Questo non era il caso dei farisei altrettanto problematici, che credevano nel paradiso.

L’arrivo di Yeshua scosse sia i Sadducei che i Farisei. La sua descrizione come “Figlio dell’uomo” fa appello alle nostre preoccupazioni come esseri umani in questo mondo, mentre il suo titolo “Figlio di Dio” ci ricorda il cielo e il soprannaturale. Yeshua era effettivamente sia “Figlio dell’uomo” (Matteo 8:20; 9: 6; 11:19 ecc.) Sia “Figlio di Dio” (Matteo 27:43; Luca 1:35; Giovanni 1: 49-50 ecc.).

Intransigenza

Nella Germania antecedente alla Seconda Guerra Mondiale, la Chiesa luterana dominava la religione nazionale, così che la maggior parte delle persone erano luterane. Tragicamente, il partito nazista di Hitler trovò la denominazione facile da influenzare, infiltrarsi e dominare. Ciò che è rimasto senza compromessi è stata la “Chiesa confessante” incentrata sulla Bibbia.

Il pastore della Chiesa confessante Dietrich Bonhoeffer, ha criticato i luterani per “pensare in due sfere” nel suo libro Etica. La “sfera inferiore o terrena” si riferiva agli affari, alla politica, all’amministrazione, mentre la “sfera superiore o celeste” si riferiva alla preghiera, al culto e alla frequenza della chiesa. Sosteneva che i luterani si interessavano solo della sfera superiore, dando ai nazisti la libertà di dominare la parte inferiore – “così celesti da non essere un bene terreno”. Pertanto, i nazisti potevano, ad esempio, confiscare le attività ebraiche, emarginare gli ebrei nella società e infine gasarli, mentre i luterani avevano poche basi teologiche per rispondere.

In modo allarmante, il nostro moderno mondo umanistico ha un DNA simile ai nazisti, con il potenziale per un grande male. La fede biblica e i valori giudaico-cristiani sono emarginati, diffamati e alla fine perseguitati dai loro sostenitori: la Chiesa cristiana, il popolo e lo stato ebraico. Il sistema mondiale, come con i Sadducei, si occupa della “sfera terrena” e presta poca attenzione al “celeste”.

La nostra risposta

Il Corpo globale del Messia di oggi, in tutta la sua diversa espressione, deve rispondere in almeno cinque modi.

In primo luogo, dobbiamo essere sicuri di stare in entrambe le ‘sfere’ allo stesso tempo, preoccupati sia per il qui-e-ora che per l’eterno – “Dai a Cesare ciò che è di Cesare e a Dio ciò che è di Dio” – Marco 12: 17. Dobbiamo influenzare ed essere coinvolti in politica, affari, bioetica, questioni di genere, poveri, ambiente e anche pregare, adorare ed evangelizzare.

In secondo luogo, non dobbiamo essere emarginati o messi a tacere, ma piuttosto aprire il dibattito pubblicamente, in modo che il regno di Satana sarà diviso e crollato. Paolo lo fece quando discusse con i leader ebrei dei partiti Sadducee e Farisei a Gerusalemme, come riportato in Atti 23:6. Si dichiarò “sotto processo per la risurrezione dei morti”. Ha ripetuto l’argomento davanti alla leadership politica romana laica in Atti 24:21. Certo, a Paolo importava il regno terreno, ma stava sfidando Sadducei e Romani a considerare il regno celeste, dividendo così quelli che si opponevano a Yeshua.

In terzo luogo, dobbiamo evangelizzare le persone di altre religioni che stanno diventando insoddisfatte della loro fede, forse a causa della sua violenza o inadeguatezza. Molti musulmani, ad esempio, stanno semplicemente diventando secolari, passando direttamente dalla “sfera celeste” della loro religione, a una sfera “terrena” senza religione. Yeshua offre una terza e genuina alternativa.

In quarto luogo, dobbiamo pregare: “Stendere la mano per guarire ed eseguire segni e prodigi attraverso il nome del santo servitore Gesù”; dare seguito all’azione per dimostrare il regno celeste qui sulla terra.

Fare queste cose accelererà lo scoppio del risveglio nelle nostre comunità e città, consentendo alla profonda trasformazione nazionale e al Regno di Dio di venire “sulla terra come in cielo” – Matteo 6:10. Quindi, la nostra quinta azione è pregare la preghiera del Signore alla luce di queste cose, aspettare in attesa di una risposta.

Print Friendly, PDF & Email
By | 2019-10-31T16:07:52+00:00 Novembre 1st, 2019|0 Comments

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.