by
Settembre 21st, 2020

This post is also available in: English Français Deutsch Español Português 한국어 Nederlands 简体中文 日本語 Čeština Dansk ไทย

Una Rivelazione riguardante le Trombe – Parte 1 di 2

La Torah (Legge di Mosè) richiede una festa fissata il primo giorno del settimo mese. In ebraico è יום תרועה, Yom Teruah, un giorno in cui si suona (chiamato anche Festa delle Trombe). L’idea è di suonare le trombe (shofar in ebraico) con un suono di teruah.

Levitico 23:24:

דַּבֵּר אֶל-בְּנֵי יִשְׂרָאֵל לֵאמֹר בַּחֹדֶשׁ הַשְּׁבִיעִי בְּאֶחָד לַחֹדֶשׁ יִהְיֶה לָכֶם שַׁבָּתוֹן זִכְרוֹן תְּרוּעָה מִקְרָא-קֹדֶשׁ

“Parla ai figli d’Israele, dicendo: ‘Nel settimo mese, il primo giorno del mese,

avrai un riposo sabbatico, un memoriale del suono (teruah) (delle trombe), una

santa convocazione’ “.

Sebbene questo giorno sia popolarmente conosciuto come Rosh Hashanah, ראש השנה, “capo dell’anno”, questo non è un nome biblicamente corretto e può servire a distogliere l’attenzione dal significato del giorno santo, che è un avvertimento profetico connesso al suono della tromba.

Perché le trombe?

Il pieno significato di questa festa non è descritto nella Torah. I rabbini notano tre temi principali:

  1. Ricordo / memoriale
  2. Regni
  3. Shofars

Questi temi sono in qualche modo corretti e si possono ricavare seguendo il suono delle trombe nelle Scritture. (Si noti che le trombe vengono suonate all’incoronazione di un nuovo re – qualcosa noto ai rabbini e molto attinente ai Vangeli, ma non menzionato spesso nella letteratura cristiana).

Il Giorno Santo del suono della tromba nel settimo mese